UN PO DI STORIA

Risalgono al 1820 le prime candele inodori, quando due francesi fabbricarono le prime candele di steraina, una cera priva di grassi animali.
Nel 1834, un altro francese inventò uno stoppino ritorto rendendo così le candele più luminose. Nel 1846 invece fu di un inglese l’invenzione di una macchina capace di produrre candele. 

Oggi, la fantasia dei produttori di candele si è sbizzarrita ed ha creato ceri e candele dalle forme eleganti, buffe, classiche o bizzarre, inodori o aromatiche, terapeutiche o somplicemente deodoranti, aggiungendo al fascino misterioso della luce della candela colori e profumi decisamente gradevoli.